Storia da alpeggio a rifugio partigiano

 

Fino alla fine dell’Ottocento Paraloup è stata una borgata abitata stabilmente da circa trenta persone. Negli anni Trenta del Novecento quasi tutti gli abitanti lasciarono la propria terra per emigrare in Francia. Le baite rimasero disabitate e la borgata continuò ad essere frequentata solo nei mesi estivi come alpeggio. 

 

Tra l’autunno del 1943 e il 1944 la borgata Paraloup è stata la sede della prima banda partigiana di “Giustizia e Libertà” nella quale militarono Duccio Galimberti, Dante Livio Bianco e, più tardi, Nuto Revelli.

Le nostre attività

Fonti 

La linfa vitale di tutte le nostre attività
Biblioteca
Archivio cinematografico
Archivio sonoro
Archivio cartaceo

Semi 

I progetti per costruire una società migliore
Festival Frontière
SGAM
MigrACTION
Alt(r)e visioni, alte storie

Germogli 

Le nostre attività del laboratorio didattico cresciute nel tempo
I fogli nascosti
Ricordando Nuto

Raccolti 

I sogni diventati realtà
Rifugio Paraloup
Rifugio Paraloup Impresa sociale

Cento anni di Nuto Revelli 

Iniziative 2019-2021 del Comitato Nazionale
Materiali stampa
Comitato Nazionale per le celebrazioni del Centenario
Iniziative 2020
Iniziative 2019